giovedì, Giugno 17

Cosa sono le prove invalsi e come prepararsi

Cosa sono le prove invalsi

INVALSI: l’ente di ricerca che da 20 anni osserva l’istruzione italiana.

INVALSI è l’Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema Educativo di istruzione e di Formazione Scolastica. Questo istituto è stato creato nel 1999, ma solamente nell’anno scolastico 2005/06 sono state svolte le prime prove di Italiano e istituti Matematica negli scolastici.
Invalsi si occupa, attraverso delle prove scritte, di valutare il progresso di aspetti quali l’integrazione scolastica degli alunni stranieri in Italia oppure l’inclusione ed il grado di apprendimento degli studenti Italiani nel corso dei vari anni scolastici.

I dati raccolti dalle suddette prove su base regionale, vengono analizzati e confrontati tra loro. Successivamente, si procede a stilare delle relazioni che pongono la lente d’ingrandimento sui contesti socio culturali nei quali operano i vari distretti scolastici. Le prove vengono indette periodicamente, una volta l’anno, prevalentemente nei mesi di marzo e aprile e determinano una sorta di graduatoria scolastica sia primaria che secondaria.

Per quanto riguarda la scuola primaria vengono presi in esame gli studenti del secondo, quinto ed ottavo grado. Gli studenti di secondo grado della scuola primaria, verranno valutati attraverso una prova scritta di Italiano e Matematica. Gli alunni del quinto grado della scuola primaria, invece, verranno valutati tramite una prova scritta di Italiano, Matematica ed Inglese. Mentre gli allievi dell’ottavo grado della scuola primaria dovranno sostenere una prova al computer, sempre di Italiano, Matematica ed Inglese. Il criterio adottato per gli studenti dell’ottavo grado varrà anche per tutti gli studenti della scuola secondaria.

Le relative prove scritte vengono svolte nell’arco di una giornata con un tempo a disposizione di 75 minuti per ogni singola prova. Tuttavia, le prove telematiche vengono effettuate nell’arco di circa tre settimane. Gli argomenti o le domande che sono oggetto di esame sono diversi per ciascun studente, ma hanno lo stesso livello di difficoltà.

Come prepararsi al meglio alle prove INVALSI

Innanzitutto, è giusto ricordare che le prove Invalsi non hanno per nessun motivo lo scopo di valutare il singolo studente, oppure i relativi metodi di insegnamento. Questi test sono indetti solo ed esclusivamente per scopi statistici e per tracciare nella maniera più fedele possibile la situazione scolastica di un determinato territorio, piccolo o grande che sia, per poi rapportarla su scala nazionale.

Tenendo ben presente questi aspetti, è importante che le prove vengano svolte con la massima onestà, senza barare, così da poter essere utili alla comunità intera. È di fondamentale importanza non paragonare le prove Invalsi ai comuni esami o test che si svolgono nell’ambito del settore scolastico.

Le prove Invalsi non sono test di memoria ma prove di logica. È importante capire che queste prove servono a verificare la preparazione dello studente. Ad esempio, attraverso le sue competenze apprese durante l’anno scolastico, deve saper elaborare un testo in maniera chiara e corretta.

Per prepararsi adeguatamente a tali prove sono disponibili lezioni private a Napoli oppure in alternativa, esistono piattaforme online che offrono la possibilità di avere lezioni private a Napoli oppure, più semplicemente, di chiedere consigli sulle prove che si andranno ad affrontare.

Non esiste quindi un modo unico per prepararsi alle prove Invalsi. Il primo consiglio è quello di essere constanti negli studi durante l’anno scolastico ed in alternativa, rivolgersi alle piattaforme dedicate alla preparazione di tali prove. Infine, cerca di rimanere te stesso…sempre.