martedì, Novembre 30

Rinnovare i pavimenti in legno: le migliori vernici per pavimenti

Come scegliere le vernici più adatte per i pavimenti in legno

La scelta delle vernici per pavimenti in legno non può essere improvvisata. Per la propria abitazione o per un ufficio, è necessario tenere d’occhio ogni elemento per fare in modo che si possa usufruire di un servizio di alta qualità. La valutazione non è semplice come si potrebbe immaginare, dato che ogni tipo di vernice nasconde pro e contro da monitorare.

Per esempio, se per il nuovo appartamento si sceglie una soluzione come il parquet, è necessario ricordarsi di quanto il continuo calpestio richieda una produzione adeguata al contesto. Con tali premesse, bisogna saper selezionare con cura la vernice più adatta per un pavimento in legno che risulti funzionale per un lungo periodo.

In linea di massima, le vernici richieste per riverniciare il parquet devono risultare molto elastiche proprio per l’utilizzo intensivo alle quali sono sottoposte ogni giorno. La verniciatura del legno si è man mano innovata nel corso degli anni. Prima si usavano le vernici ad olio, poi si è giunti alle vernici bicomponenti, per poi arrivare alle vernici ad acqua di ultima generazione.

Come scegliere la vernice per parquet più adatta a ogni situazione

Le vernici per pavimenti devono essere scelte in maniera intensiva e ogni modello è adatto a una determinata situazione. Pochi e semplici consigli possono fare la differenza e contribuire in misura fondamentale a una soluzione perfetta per ogni evenienza.

Il primo consiglio da seguire è quello di valutare la destinazione d’uso della struttura e quanto verrà utilizzata. Si parte definendo, in maniera orientativa, a quali condizioni ambientali andrà soggetto il legno e fare una distinzione tra vernici per interno e vernici per esterno. Da non sottovalutare l’aspetto estetico. Questo al fine di capire se si vuole utilizzare un particolare colore per il legno, oppure optare per l’esaltazione dell’aspetto naturale utilizzando una vernice trasparente.

L’uso di una vernice poliuretanica dotata di un’elevata resistenza chimico fisica può essere un’ottima idea. Infatti, questo modello è indicato per quelle superfici soggette a un continuo calpestio. Le vernici ad olio, invece, servono a rinforzare e ravvivare in modo naturale il colore di un determinato parquet. Quindi utilizzando la finitura ad olio, è possibile conferire al parquet un notevole aspetto naturale, molto di tendenza nell’arredamento a differenza del passato.

Le tecniche e gli strumenti per la verniciatura del parquet

Se si effettua la verniciatura di grandi superfici che si trovano in ambienti poco ventilati e sprovvisti di impianti di areazione, utilizzare prodotti con solventi può causare delle conseguenze sgradevoli anche alla salute degli operai. Mentre le vernici ad acqua preservano la salute degli operatori e anche quella dei clienti, oltre a scongiurare la permanenza di odori pungenti che continuano a persistere anche dopo alcuni giorni.

Al tempo stesso, oltre alle classiche vernici per pavimenti, è possibile usufruire di prodotti specifici come la vernice per pavimenti effetto legno di Boen capace di rendere l’ambiente domestico molto più caldo e accogliente. Con pochi e semplici tocchi, il proprio parquet può tramutarsi in una piccola opera d’arte, ammirata e apprezzata anche dagli ospiti occasionali.

In ogni caso, è necessario scegliere una vernice dalla facile applicazione, capace di soddisfare le esigenze di chi la richiede. Tutto ciò senza dimenticare il pieno rispetto della salute e dell’ambiente circostante, tramite soluzioni altamente ecologiche e sostenibili. Una vernice che non contiene sostanze chimiche può venire in soccorso anche del cliente più difficile da soddisfare.