martedì, Giugno 1

Sempre più italiani si connettono a internet con una sim dati invece che l’adsl

Sono sempre di più le persone che preferiscono rimanere connessi attraverso la propria sim dati anziché affidarsi ad un operatore telefonico di linea fissa. Questa è una pratica ormai realmente molto frequente e che pare stia mettendo all’angolo quella che un tempo era la tradizionale soluzione di avere un telefono fisso, in favore delle prestazioni di un router 4g. Ma perché avviene ciò? Che cosa succede?

Gli operatori mobili e le offerte più prestanti della linea fissa

Anche e in particolare nel nostro Paese c’è stata questa inversione di marcia, per la quale la connessione dati di un telefono viene prediletta all’ADSL di casa. Perché? Semplicemente sono nati moltissimi nuovi operatori di telefonia mobile che propongono offerte generose per l’internet da mobile. Si tratta di promozioni considerate sempre più corpose che consentono di viaggiare in 4g. Inoltre, puoi avere a disposizione una quantità di GB che non finisce mai.

Ormai a casa, essendoci molteplici dispositivi che hanno bisogno di connessione (non solo smartphone, ma anche tablet, PC, televisori, console e così via) l’ormai tradizionale connessione a 20 Mega non basta più.  La velocità di navigazione rallenta con più devices connessi. Questo invece non accade con la stabilità e la velocità del 4g di una connessione dati mobile. Per tale ragione diventa sempre più preferita la sim dati come strumento di navigazione piuttosto che l’Adsl.

La fibra in Italia: dove si e dove no

Quanto detto è vero, ma è vero anche che l’Italia sta provando a risolvere la cosa portando la connessione veloce, anche detta Fibra, un po’ su tutto il territorio nazionale. Tuttavia oggi ancora ci sono posti in cui la connessione in fibra ancora non è arrivata, e nelle case degli italiani si viaggia ancora utilizzando la tradizionale connessione in 7 mega.

Questa situazione, chiamiamola di disagio, contribuisce a far preferire la connessione mobile a quella fissa. Poiché ormai tutti gli operatori telefonici mobili si sono convertiti alla tecnologia in 4g, navigare in hotspot o direttamente da smartphone diventa più veloce, più efficace e più prestante, qualunque sia lo scopo della connessione.

E sebbene ci siano ancora zone dove non è presente il 4G ma si può ugualmente navigare in 3G oppure anche in H+. Il che è comunque meglio della tradizionale connessione in rete fissa molto più lenta.

La fine della linea fissa?

Anche se è un azzardo parlare di fine della linea fissa, gli utenti in Italia sono sempre meno entusiasti a sottoscrivere contratti di linea fissa. Infatti, lo fanno soltanto se realmente a determinate condizioni. Favorisce questa reticenza l’offerta economicamente più vantaggiosa per le promozioni su sim dati, che oltre a convenire in termini finanziari, convengono anche in termini di offerta di quantità di giga. E infatti oggi la connessione per il mobile si presenta con ottimali velocità e latenze (aspetto tecnico spesso molto importante). Questo rende l’hotspot da telefonino una allettante idea da valutare a seconda delle situazioni e delle personali esigenze.

Infine c’è anche da tenere presente che navigare con il 4G può essere un’alternativa molto economica per coloro che hanno una seconda casa. La casa per le vacanze dove non serve necessariamente attivare una linea telefonica ex novo o semplicemente non ci si vuole aggravare di una doppia spesa, hanno ugualmente bisogno di uno strumento di connessione. E quale modo migliore di servirsi del proprio smartphone?

Come detto non esiste la certezza che domani la linea fissa possa essere definitivamente abbandonata. Tuttavia, ad oggi ci sono tutti i presupposti per riconoscere la convenienza del mobile a discapito del fisso. E i dati parlano chiaro. L’Italia è uno di quei Paesi dove questa propensione si sta registrando con picchi molto più alti di quanto si possa immaginare.